• Home
  • News
  • BUL TURISMO Intervista a Francesco Bechi

BUL TURISMO Intervista a Francesco Bechi


Gian Guido Folloni, Presidente di IsiameD
FRANCESCO BECHI
Presidente di Federalberghi Firenze e di Identità Turistica. Nato a Firenze, a 23 ha iniziato ad operare nel settore del turismo. Nel 1994 è diventato amministratore e gestore dell’Hotel Tornabuoni Beacci. Nel 2006 ha acquisito con altri partner il controllo del locale Harry’s Bar di Firenze, sviluppandone l’attività e diventandone Amministratore.  Per vari anni ha rivestito la carica di Vicepresidente Vicario del Sindacato Regionale Albergatori della Toscana e, tuttora, quello di Membro del Consiglio Nazionale di Federalberghi. Da oltre 7 anni in Giunta Regionale, rielettonel dicembre del 2016 per altri 5 anni alla Presidenza di Federalberghi Firenze ed Area Metropolitana, membro del CDA del Fondo Sanitario FAST.

Rispetto alla media europea, l’Italia affronta ora, pur se in ritardo, lo sviluppo delle infrastrutture per il processo di digitalizzazione in atto. Nell’economia a “zero confini”, quali opportunità offrirà la rete a Banda Ultra Larga?

La Banda Ultra Larga consentirà l’accesso a tutti i soggetti presenti sul territorio all’economia digitale, consentendo lo scambio dei dati, la loro elencazione, l’analisi ed il conseguente processo di verifica dei cambiamenti socio-economici in essere, creando le condizioni per adeguare le aziende alle nuove richieste dei mercati, ai loro cambiamenti, quindi rendendole maggiormente competitive.

Il turismo è un comparto fondamentale del nostro Paese, che racchiude tante componenti come cultura, tradizioni, prodotti tipici. Il progetto banda ultra larga (BUL) prevede la copertura totale del Paese. Con denaro pubblico Open Fiber porterà la fibra ottica in oltre 7 mila piccoli comuni. Come potrà valorizzazione il nostro inestimabile patrimonio? 

Certamente tale condizione consentirà finalmente di valorizzare le tipicità dei prodotti turistici italiani, creando un network del sistema dell'offerta aggregata per caratteristiche tipologiche e rispondendo alle esigenze dei nuovi visitatori, alla loro richiesta di esperienze uniche, esclusive e personalizzate. Ciò consentirà una più corretta sostenibilità dei flussi turistici, ponendo al centro la salvaguardia dei luoghi oggetto della visita, la loro preservazione ed ancor più la conservazione della loro identità esclusiva.

Lei è presidente di Identità Turistica, società che intende valorizzare l’italianità della nostra offerta turistica. Quali sono i progetti per il 2018?

Ottenere la più ampia raccolta di dati, avere indicazioni tempestive sui flussi turistici, progettare un sistema per la gestione degli stessi e decongestionare le aree ad alta intensità per facilitare la visita di quelle con potenziale turistico non sfruttato, progettare ed attuare un sistema di previsione dei flussi turistici per determinate destinazioni provenienti da altri Paesi. Lo scopo sarà quello di orientare gli investimenti delle imprese che operano nel Sistema Turistico, ridare alle imprese italiane la capacità di esprimere la propria intrinseca tipologia di offerta riportando al centro la loro tipicità ed unicità, quindi differenziandole dal grande “mare magnum” dei sistemi che oggi operano mediante le grandi OTA.

Quale contributo lei porterà a Genova il 12 dicembre alla Conferenza “BANDA ULTRA LARGA. Il Modello Digitale Italiano: Innovazione & Internazionalizzazione”? 

L’obiettivo è quello di realizzare una dorsale verticale del turismo italiano in cui tutta la filiera che compone i prodotti turistici del nostro territorio possa essere rappresentata e di fornire, mediante il processo digitale, risposte interattive e dinamiche. Tutto ciò consentirà di indirizzare e guidare gli ospiti durante il loro percorso di esperienza turistica nel territorio, con l’erogazione di specifici servizi a supporto della visita, affinché la stessa rimanga un’esperienza unica ed indimenticabile. Il processo dinamico che si verrà a generare consentirà la creazione di un innovativo e globale modello di offerta turistica interattiva nella sua fruizione, tale da consentire al comparto di generare una forte crescita del PIL nazionale, con la creazione di elevati profili professionali degli addetti che in esso opereranno ed una forte crescita in  termini di occupazione.

Mission

IsiameD è la prima management company dedicata all'innovazione digitale del sistema produttivo e sociale italiano.
La nostra Mission

Contatti

IsiameD Digitale Srl
Tel. +39063230235
Fax. +390669373109
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sede Legale e Operativa:
Via Cola di Rienzo 44 - 00192 Roma - Italia

Newsletter

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

IsiameD Digitale Srl - P.IVA/CF: 14040821002 - © 2016 All Rights Reserved.